BERE IN SICUREZZA

L'alcol è uno dei più importanti fattori di rischio per la salute dell'uomo e rappresenta, insieme con il Fumo, una delle principali cause di mortalità e morbilità. Osservatorio Fumo, Alcol e Droga  ________________________
LEGGE 23 marzo 2016, n. 41
Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274. (16G00048) (GU n.70 del 24-3-2016 )
Novità importanti arrivano dall'introduzione dei due nuovi reati di omicidio stradalee lesioni personali stradali. Per chi si mette alla guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto stupefacenti e causa la morte di qualcuno la pena della reclusione va da 5 a 12 anni. Se l’investitore si dimostra lucido e sobrio, ma la sua velocità di guida è il doppio del consentito, la pena va da 4 a 8 anni. In caso di omicidio multiplo, la pena può essere triplicata ma non superiore a 18 anni. È invece punito con la reclusione da 6 mesi a 2 anni chi, guidando non sobrio o non lucido, procura lesioni permanenti.Nel caso di lesioni aumentano le pene se chi guida è ubriaco o drogato: da 3 a 5 anni per lesioni gravi e da 4 a 7 per quelle gravissime. Se invece il colpevole ha un tasso alcolemico fino a 0,8 g/l o se l'incidente è causato da manovre pericolose la reclusione sarà da un anno e 6 mesi a 3 anni per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per le gravissime. In caso di condanna o patteggiamento (anche con la condizionale) per omicidio o lesioni stradali viene automaticamente revocata la patente. Una nuova patente sarà conseguibile solo dopo 15 anni (omicidio) o 5 anni (lesioni). Nei casi più gravi, se ad esempio il conducente fugge dopo l'omicidio stradale, dovranno trascorrere almeno 30 anni dalla revoca. ________________________
Nuove misure del codice della strada 2010
Entrate in vigore a partire dal 31 luglio 2010 le nuove misure del codice della strada 2010: Per quanto riguarda l’argomento alcol, queste le novità principali: zero alcol per neopatentati e conducenti professionali, in particolare è previsto il divieto assoluto di bere per i giovani in possesso della patente di guida da meno di tre anni e per autisti, tassisti, camionisti e, più in generale, per tutti coloro che sono al volante per motivi di lavoro, inoltre, salgono le sanzioni per tutti e arriva il divieto alla vendita di alcolici nei locali pubblici dalle 03,00 alle 06,00 del mattino. Infine, niente superalcolici in autogrill dopo le 22,00 ed etilometro presente in tutti i ristoranti.
________________________
*Il recente pacchetto sicurezza ha notevolmente inasprito le conseguenze derivanti dalla guida sotto l’effetto dell’alcool. Dopo aver elevato le sanzioni previste per chi guida con un bicchiere in più, ha, inoltre, introdotto la misura della confisca obbligatoria della vettura.
La novità è che chi verrà trovato con un tasso alcolico superiore a 1,5 g/l subirà, oltre al ritiro della patente ed al regolare processo, anche la confisca della propria automobile a favore dello Stato (art. 240 comma, 2, c.p., veicolo come cosa servita per commettere il reato).
La legge di conversione ha equiparato la condotta di coloro che si sottopongono all’esame (superando i 1.5 g/l) e di quelli che non vi si sottopongono. Anche in quest’ultimo caso, quindi, andrà disposta la confisca del veicolo, a meno che il mezzo appartenga a persona estranea alla violazione. 
________________________
- La guida in stato di ebbrezza, sanzionata dall' art. 186 del codice della strada è un reato di competenza del Tribunale, con il nuovo decreto legge del 3 agosto 2007, convertito il legge 2 ottobre 2007, le sanzioni sono ancora più severe, oltre quelle previste (nella tabella sotto) sono previste anche sanzioni accessorie quali (*):
il sequestro preventivo del veicolo cui non è possibile affidare ad altra persona, in quanto non può essere condotto dalla persona in stato di ebbrezza;
la sottrazione di 10 punti sulla patente (il doppio per i giovani che hanno preso la patente dopo l'01.10.2003 e da meno di 3 anni);
se la stessa persona compie piu violazioni nel corso di un biennio o se la violazione è commessa da conducente professionista (autisti di autobus, di veicoli con rimorchio etc.), la patente viene sempre revocata e quindi contestualmente ritirata e trasmessa entro 10 giorni al prefetto;
quando una persona in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale le sanzioni sono raddoppiate, il giudice con la sentenza di condanna, impone il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni se il veicolo appartiene alla stessa persona responsabile del reato.
Il conducente può essere sottoposto ad un accertamento alcolimetrico attraverso l'etilometro che misura la quantità di alcol contenuta nell’aria espirata. L'esame viene ripetuto due volte a distanza di 5 minuti l'una dall'altra.
Chi senza giustificato motivo, si rifiuta di di sottoporsi al controllo etilometrico commette un illecito amministrativo che prevede le seguenti sanzioni (*):
a) sanzione pecuniaria da euro 2.500 a euro 10.000 (aumentata da euro 3.000 a euro 12.000 se il rifiuto è opposto in caso di incidente in cui il conducente è rimasto comunque coinvolto)
b) sospensione della patente per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la revoca in caso di recidiva in un biennio;
c) fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni se il veicolo appartiene alla stessa persona responsabile dell'illecito;

Con l'ordinanza di sospensione il Prefetto ordina al conducente di sottoporsi a visita medica di revisione della patente di guida presso la commissione medica provinciale. Per la violazione è prevista la decurtazione di 10 punti dalla patente.

Tasso alcolemico
SANZIONE
tra 0,5 g/l a 0,8 g/l
ammenda da 500 a 2.000 euro. Sospensione della patente da 3 a 6 mesi.
tra 0,8 e 1,5g/l
ammenda tra 800 e 3.200 euro e arresto fino a 3 mesi. Sospensione della patente per un periodo di tempo compreso fra 6 mesi e 1 anno.
oltre 1,5 g/l
ammenda tra 1.500 e 6.000 euro e arresto fino a 6 mesi . Sospensione della patente da 1 a 2 anni.

Nella media con quello previsto nel resto d'Europa, il tasso alcolemico è stato abbassato a 0,5 grammi per litro. 24 grammi di alcol in una persona di corporatura normale a stomaco pieno comportano una concentrazione di 0,4 grammi di alcol nel sangue che corrisponde in linea di massima all'assunzione di 2 bicchieri di vino da 125 ml cadauno. I sintomi che esprime chi ha nel sangue 0,5 grammi/litro sono poco evidenti rispetto a chi ne ha 0,8 ma in entrambi i casi comunque il sistema centrale nervoso risulta compromesso o alterato. Una percentuale anche piccola di alcol nel sangue rallenta i riflessi e dunque i tempi di reazione. Si riduce il campo visivo; diminuisce anche del 30/40 per cento la capacità di percezione degli stimoli sonori e luminosi e quindi la capacità di reazione così come la percezione del rischio.

ARTICOLO MINISTERO DELLA SALUTE:
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 210 dell'8 settembre 2008 il Decreto 30 luglio 2008 del Ministro del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, con il quale vengono definiti i contenuti delle tabelle da esporre nei locali ove si svolgono spettacoli o altre forme di intrattenimento congiuntamente alla vendita e somministrazione di bevande alcoliche.

Le tabelle sono finalizzate ad informare i frequentatori dei locali sugli effetti del consumo delle diverse quantità e tipologie di bevande alcoliche, per prevenire i danni alcolcorrelati e in particolare gli incidenti stradali.

Il decreto è stato predisposto in attuazione del Decreto legge 3 agosto 2007 n.117, recante “Disposizioni urgenti modificative del Codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione”, convertito in legge, con modificazioni, dall'articolo 1 della Legge 2 ottobre 2007, n. 160.
L’art. 6 del decreto legge introduce nuove norme volte a promuovere la consapevolezza dei rischi di incidente stradale in caso di guida in stato di ebbrezza. In particolare viene introdotto l’obbligo per i titolari e i gestori dei locali ove si svolgono, con qualsiasi modalità e in qualsiasi orario, spettacoli o altre forme di intrattenimento, congiuntamente alla vendita e somministrazione di bevande alcoliche, di esporre all'entrata, all'interno e all'uscita dei locali, apposite tabelle che riproducano:

Descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell'aria alveolare espirata

Download tabella

Quantità delle bevande alcoliche più comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico legale (0,5 grammi per litro).

Download tabella

INSERISCI GRATIS IL TUO SITO DEL VINO

MESSAGGI PUBBLICITARI

I SITI PROPOSTI

Nota Informativa Xberebene.it

I contenuti di questo portale sono riservati a quei paesi nei quali il consumo di bevande alcoliche è permesso dalla Legge. Pertanto la visione è destinata esclusivamente alle persone che secondo la Legge possono consumarle.